Botanic garden of Brera in Milan
Città da scoprire

Alla scoperta di Brera

Maggio 12, 2021

Dettaglio di una vetrina di una boutique di vestiti a Brera

Shopping a Brera

Brera, conosciuta come il quartiere del design, attrae gli amanti della moda e del design da tutto il mondo alla ricerca di boutiques bohemian e concept store indie. È un luogo più intimo e appartato rispetto alle grandi boutique e marchi di moda. Il celebre negozio vintage Cavalli e Nastri, fondato da Claudia Jesi, offre di tutto, dalle camicette Pucci degli anni ’80 all’iconico tailleur Chanel. Nelle vicinanze, tra il Teatro alla Scala e l’Accademia di Brera, Massimo Alba rivisita i classici milanesi con la sua firma casual soft tailoring. Volendo puoi anche seguire le orme della Sig.ra Prada, e andare al mercato dell’antiquariato di Brera come fonte d’ispirazione. Troverai una varietà di gioielli, oggetti in vetro art déco e libri vintage.

I ristorante di Brera

Dopo avere visitato i vari negozi di Brera, goditi una cena all’aperto in una delle incantevoli vie di Brera. L’Osteria di Brera, a pochi passi dalla Pinacoteca- la principale galleria d’arte pubblica di Milano – è il luogo migliore per assaporare del pesce fresco, acquistato giornalmente dal mercato del pesce di Milano. Lo chef Enrico Forti rivisita lo stile Milanese con una cucina contemporanea. Il Salumaio di Montenapoleone è uno dei ristoranti (e macellerie) più antichi della zona, aperto nel 1957 in Via Montenapoleone dalla famiglia Travaini. Il menu è a base di pasta fresca, carne e pesce che vengono accompagnati da piatti che variano a seconda della stagione. Puoi ordinare tagliolini ai funghi porcini o una tartare di filetto di manzo e sederti all’interno tra le sue accoglienti pareti rivestite di legno o, se il tempo lo concede, goderti il ​​suo cortile in stile rinascimentale.

Interior courtyard of a restaurant, made of white bricks
Al fresco restaurants with outdoor tables in Brera Milan

Un drink a Brera

I bar che troverete in Brera sono in pieno stile boho-chic. N’ombra de vin è un ex refettorio dei frati dell’Ordine Agostiniano del XVI secolo, magnificamente restaurato, che conserva il soffitto a volta e le colonne in pietra, dove potrete trovare una splendida collezione di vini e una cantina risalente al XV secolo. Mentre se cercate un’atmosfera più rilassata dove hanno luogo incontri tra poeti, intellettuali e artisti, vorrai sicuramente provare lo storico bar Jamaica. Il cui nome fu dato dall’artista Giulio Confalonieri, ispirato dal film “Jamaica Inn” diretto da Alfred Hitchcock del 1939.

Gallerie d’Arte a Brera

Dal Gotico al Rinascimentale, dal Barocco al Futurismo, Milano ha ospitato ed è stata influenzata da vari stili artistici nel corso dei secoli. Brera viene considerate il fulcro di svariate gemme artistiche degli antichi maestri. Nella Pinacoteca di Brera troverai una galleria d’arte pubblica allestita per ospitare le opere di spicco delle zone conquistate dai francesi. Nei primi anni del XIX secolo, i dipinti confiscati da chiese e conventi arrivarono qui, spiegando il motivo per il quale la maggior parte dei dipinti della galleria d’arte sono di tematica religiosa. La collezione comprende alcuni dei più grandi capolavori della storia, come il lamento emotivamente intenso di Andrea Mantegna sul Cristo morto e la dolorosa Pietà di Giovanni Bellini. Per opere più moderne, visita la Galleria d’Arte Moderna, istituita nel 1964. E’ situata in una villa del XVIII secolo e ospita dipinti dei più grandi artisti milanesi, tra cui Francesco Hayez, Marchesi Pompeo, Andrea Appiani. Ospita anche opere di artisti internazionali del XX secolo, tra cui Vincent Van Gogh e Paul Cézanne.

Entrance of the famous brera University of arts
Dettaglio del Giardino Botanico di Brera con un primo piano sulla pianta Ginkgo Bilobas

Il Giardino Botanico

È sorprendente scoprire come in mezzo al trambusto e ai grattaceli di Milano, si può trovare un’oasi verde, ricca di piante medicinali e di Ginkgo Bilobas risalenti a due secoli e mezzo fa. Tra la folta vegetazione e il cinguettio degli uccelli, a partire XIV secolo, l’ordine degli Umiliati scelse questo luogo per meditare. Nella seconda metà del Settecento l’Orto Botanico divenne il centro culturale di Milano, luogo di formazione in farmacia e medicina. Il giardino conserva ancora la sua disposizione originale – tre sezioni separate da due stagni ellittici – e continua a offrire tra gli altri eventi, laboratori di formazione, presentazioni di libri e corsi di acquerello botanico.

Un’affascinante alternativa al trambusto del centro città, l’Orto Botanico di Brera e i bar e gallerie boho-chic, si trovano a soli dieci minuti di auto dall’Hotel Principe di Savoia.

In primo piano

Hotel Principe di Savoia

L’eleganza incontra la tradizione. Dominando Piazza della Repubblica a Milano, questo spettacolare edificio simbolo è stata la casa naturale per i viaggiatori internazionali e la società cosmopolita sin dagli anni ’20

Torna a Dorchester Collection Moments
Città da scoprire
Potrebbe interessarti anche
Collect issue 28

Collect Magazine

Sfoglia l’ultimo numero di Collect, la nostra rivista semestrale che propone un mix di cultura, arte, lifestyle e le ultime notizie dagli alberghi Dorchester Collection.